Si è conclusa a tarda notte, a Tunisi, la manifestazione indetta dalle opposizioni in occasione della Festa nazionale della donna, che ricorda ogni anno il varo della legge a tutela della condizione femminile. Una manifestazione imponente che, secondo i promotori, ha visto la partecipazione di duecentomila persone che, mossesi in corteo partendo da piazza Bab Saâdoun, hanno raggiunto il Bardo dove, in un clima di festa e per tutta la notte, hanno invocato le dimissioni del governo, guidato dal partito islamico Ennahda.

I manifestanti si sono uniti, in piazza del Bardo, a coloro che, ormai da 18 giorni, sono in sit in permanente, nonostante i ripetuti tentativi della polizia di rimuovere le tende divenute il cuore della protesta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.