Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La reazione dei servizi di sicurezza tunisini per fermare rapidamente l'attacco al museo del Bardo è stata "molto efficace evitando certamente decine di morti ulteriori se i terroristi avessero potuto far scattare le cinture esplosive".

Ma "a monte polizia e intelligence non sono stati abbastanza sistematici per garantire la sicurezza del museo". Lo ammette il presidente tunisino Beji Caid Essebsi, in un'intervista a Paris-Match.

"Bisogna anche sapere - ha aggiunto il presidente tunisino - che la nostra amministrazione è stata indebolita e disorganizzata da quattro anni di cattiva governance dopo la rivoluzione (contro Ben Ali, nel gennaio 2011, ndr.). Ma ci stiamo riprendendo. Le riforme saranno molto rapide", assicura il presidente, che contro il terrorismo lancia un appello all'unità nazionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS