Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministero dell'Interno di Tunisi ha reso noto in un comunicato di aver proceduto all'arresto negli ultimi giorni di 8 integralisti islamici accusati a vario titolo e in varie città del Paese di far parte di organizzazioni terroristiche.

Intanto il dipartimento di Stato statunitense ha aggiunto alla sua lista nera di terroristi Muhammad al-Ghazali (appartenente ad Al Qaeda nella penisola arabica), Abukar Ali Adan (numero due di al Shabaab), e il presunto organizzatore dell'attentato al Museo del Bardo di Tunisi del marzo 2015, Ounes Fekih (legato all'Aqmi), attualmente detenuto in Tunisia, dopo la sua estradizione dal Niger nel febbraio 2017.

I tre saranno oggetto di una serie di sanzioni da parte delle autorità Usa e sarà vietato ad ogni cittadino statunitense avere qualsiasi transazione economica con loro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS