Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un rapper tunisino, Ahmed Ben Ahmed, noto con il soprannome di Klay BBJ, è stato condannato a sei mesi di reclusione - con esecuzione immediata della pena - per il contenuto di un brano ritenuto offensivo contro le autorità e la morigeratezza dei costumi.

Ad emettere la sentenza e ad arrestare l'uomo, dopo una camera di consiglio di poco meno di un'ora, è stato il tribunale di prima istanza di Hammamet.

Il difensore di Klay BBJ ha già annunciato che interporrà appello contro una sentenza che è "una nuova ingiustizia che colpisce gli artisti".

Il percorso del processo al rapper è stato abbastanza controverso perché il cantante, insieme ad un altro rapper, Weld El 15, per un brano cantato ad Hammamet, era stato condannato a 21 mesi di reclusione. Solo che il processo era stato celebrato all'insaputa dei due avvocati. Klay BBJ ha chiesto ed ottenuto un nuovo giudizio, che si è concluso con la condanna a sei mesi di reclusione e con il suo arresto.

Weld El 15 dopo la condanna si è reso latitante ed ha deciso di non presentare appello ritenendosi vittima di un abuso giudiziario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS