Navigation

Tunisia: sostituito ministro dell'interno, nominato Essid

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2011 - 17:08
(Keystone-ATS)

Il presidente della Repubblica tunisina ad interim, Foued Mebazaa, su proposta del premier, Beji Caid Essebsi, ha nominato Habid Essid nuovo ministro dell'interno. Lo riferisce la Tap. Essid subentra a Farhat Rajhi, che era stato nominato il 27 gennaio, nel secondo governo provvisorio dopo la caduta del regime.

L'avvicendamento alla guida del delicatissimo dicastero dell'interno tra Habid Essid e Farhat Rajhi è stato oggetto solo di uno scarno comunicato ufficiale. E in mancanza di motivazioni si è scatenata, sul web, una corsa alle possibili motivazioni della decisione del presidente Mebazaa e ai commenti.

Secondo qualcuno, Rajhi, cui tutti riconoscono onestà e buona volontà, ha pagato la sua poca esperienza in un ministero importantissimo come quello dell'interno. Per altri, l'eredità ricevuta dai precedenti ministri - Seriati e Ganzouai, "partigiani di Ben Ali" - era troppo pesante, soprattutto in un momento in cui molte sono le emergenze, dal problema dell'emigrazione clandestina a quella delle continue proteste per la mancanza di lavoro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.