Navigation

Tunisia al voto per il rinnovo del Parlamento

Soldati presidiano i seggi KEYSTONE/EPA/MOHAMED MESSARA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 06 ottobre 2019 - 09:13
(Keystone-ATS)

Seggi aperti oggi in Tunisia dalle 8:00 alle 18:00 (19.00 ora svizzera) per eleggere con il sistema proporzionale, i 217 membri del Parlamento.

Oltre sette milioni sono gli elettori chiamati alle urne, 15.737 i candidati suddivisi in 1.572 liste delle quali 722 indipendenti, 687 di partito e 163 di coalizione.

Si tratta di un test fondamentale per la giovane democrazia tunisina che domenica 13 ottobre dovrà anche decidere il proprio presidente, con la scelta tra il giurista conservatore Kais Saied ed il magnate populista Nabil Karoui, in cella dal 23 agosto scorso con l'accusa di riciclaggio ed evasione fiscale.

Il voto odierno, il cui esito è piuttosto imprevedibile, rappresenta una verifica importante per i partiti tradizionali, usciti sconfitti dal primo turno delle presidenziali il 15 settembre scorso, con un voto che ha premiato due candidati antisistema, Saied e Karoui, e potrebbe marcare una decisa rottura con il passato ridisegnando completamente il paesaggio politico della Tunisia dei prossimi 5 anni.

Sulla tornata di oggi pesa forte anche l'incognita astensionismo, con una campagna elettorale svoltasi senza troppo interesse di media e i cittadini. I primi exit poll saranno resi noti a partire dalle 20:00 ora locale, (le 21:00 in Svizzera), mentre per i risultati ufficiali bisognerà attendere almeno 48 ore.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.