Navigation

Turchia: "legami golpe", mandati d'arresto per 92 militari

Altri mandati di cattura in Turchia per i sostenitori dell'oppositore in esilio Fethullah Gulen KEYSTONE/EPA/SELAHATTIN SEVI/ZAMAN DAILY NEWSPAPER / HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2019 - 09:44
(Keystone-ATS)

Nuova massiccia operazione in Turchia contro sospetti infiltrati nelle forze armate per conto della rete di Fethullah Gulen, accusata dal governo di Recep Tayyip Erdogan di aver orchestrato il fallito colpo di stato del 15 luglio 2016.

La procura della capitale Ankara ha emesso stamani 92 mandati di cattura nei confronti di militari dell'aviazione, tra cui 2 luogotenenti e 90 sottufficiali. Almeno 53 di loro sono già finiti in manette in blitz condotti dalle unità di polizia contro il crimine organizzato in 22 province turche. Lo riferisce Anadolu.

Dal putsch mancato Ankara ha arrestato decine di migliaia di persone per presunti legami con i gulenisti e ne ha allontanate più di centomila dalle pubbliche amministrazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.