Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dal fallito colpo di stato dello scorso anno in Turchia, circa 140 mila libri di "propaganda" della presunta rete golpista di Fethullah Gulen sono stati "ritirati con urgenza" da 1.142 biblioteche statali.

Lo ha detto il ministro della Cultura di Ankara, Numan Kurtulmus, rispondendo a un'interrogazione parlamentare dell'opposizione laica Chp.

I 139'141 volumi tolti dagli scaffali riguardano Gulen e la sua organizzazione o sono comunque stati pubblicati da case editrici chiuse con decreti dello stato d'emergenza post-golpe per legami con i 'gulenisti'.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS