Navigation

Turchia, 3 russi fermati dopo attentato a Istanbul

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2016 - 09:33
(Keystone-ATS)

All'indomani dell'attacco kamikaze nel centro di Istanbul, che ha ucciso 10 turisti stranieri e ferito 15 persone, la polizia turca ha fermato tre cittadini russi nella provincia meridionale di Antalya per sospetti legami con l'Isis.

Lo riporta l'agenzia di stampa statale Anadolu, secondo cui sarebbero accusati di aver fornito supporto logistico ai jihadisti. Non è chiaro se per gli investigatori possano anche aver avuto un ruolo nella preparazione dell'attacco di Istanbul.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.