Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministero degli Esteri turco ha detto di aver convocato l'ambasciatore russo ad Ankara dopo che un jet di Mosca avrebbe violato lo spazio aereo della Turchia.

Secondo un comunicato del Ministero, l'aereo sarebbe stato avvertito più volte in russo ed inglese, ma è comunque entrato nello spazio aereo turco.

Nel comunicato si accusa la Russia di voler accrescere la tensione, avvertendola che sarà considerata responsabile di ogni conseguenza delle sue azioni. I rapporti tra i due Paesi sono ai ferri corti dall'abbattimento il 24 novembre del jet russo al confine con la Siria, che secondo Ankara aveva violato il suo spazio aereo.

Secondo la Turchia, la violazione dei suoi cieli è avvenuta alle 11.46 di ieri mattina da parte di un cacciabombardiere russo Sukhoi Su-34, nonostante diversi avvertimenti in russo e inglese. Nella nota Ankara accusa Mosca di comportante "irresponsabile" che potrebbe provocare una nuova escalation della tensione, avvisando di ritenerla colpevole di qualsiasi eventuale "grave" sviluppo negativo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS