Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Continua a cresce la tensione tra il governo turco ed il Pkk. Due soldati di Ankara sono stati uccisi dall'esplosione di un'autobomba nel sud-est del Paese.

L'azione non è stata rivendicata ma altri 2 poliziotti turchi sono stati uccisi dai curdi del Pkk il 22 luglio, per rappresaglia per la strage di Suruc, dove lunedì scorso un kamikaze dell'Isis ha massacrato 32 giovani socialisti turchi filo-curdi.

I curdi hanno accusato Ankara di essere - finora - di fatto complice di Isis pur di riuscire ad abbattere il regime siriano di Bashar Assad.

Da giorni il governo del presidente Recep Tayyip Erdogan ha lanciato una duplice offensiva contro l'Isis, responsabile del massacro di Suruc, e contro il Pkk colpevole di aver ucciso gli agenti di polizia. Così facendo si è posto fine alla tregua iniziata nel 2013 a seguito all'avvio di negoziati.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS