Tutte le notizie in breve

Il presidente della Commissione Affari esteri del Bundestag, Norbert Roettgen, ha chiesto di sospendere formalmente le trattative per l'ingresso della Turchia nella Ue, dopo il referendum di domenica.

"Proseguire i negoziati di adesione con un Paese che si è schierato contro i principi fondamentali dell'Europa, cioè quelli dello stato di diritto e della democrazia, sarebbe una contraddizione in termini", ha detto Roettgen alla Dpa.

Continuare i colloqui "sarebbe profondamente disonesto ed equivarrebbe a danneggiare notevolmente la credibilità dell'Europa" dal punto di vista democratico e dello stato di diritto, ha continuato. Solo con una sospensione formale verrebbe meno anche la base per i fondi pre-adesione destinati dalla Ue alla Turchia, ha aggiunto Roettgen.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve