Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La commissione costituzionale del Parlamento turco ha approvato un disegno di legge governativo che mira a togliere l'immunità ai deputati per i quali viene presentata una richiesta di rinvio a giudizio.

Il via libera alla norma, che dovrà ora essere votata dall'Assemblea in seduta plenaria, è giunto dopo una nuova giornata di tensioni, con una rissa a colpi di calci e pugni che ha coinvolto i deputati dell'Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan e quelli del filo-curdo Hdp. Questi ultimi hanno poi abbandonato i lavori.

In commissione, la norma è stata approvata dagli esponenti degli altri 3 partiti presenti, quello di maggioranza (Akp) e le opposizioni socialdemocratica (Chp) e nazionalista (Mhp).

Al momento, i 'dossier' aperti dalla magistratura turca riguardano 129 parlamentari su 550. I deputati filo-curdi sono ritenuti il vero obiettivo della legge. Molti di loro rischiano infatti di essere arrestati per presunto sostegno al Pkk curdo. Lo stesso Erdogan ha più volte auspicato che finiscano in manette.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS