Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tribunale di Smirne ha convalidato l'arresto del presidente di Amnesty International in Turchia, l'avvocato Taner Kilic, fermato 4 giorni fa con altri 22 legali per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen.

"La decisione di accusarlo di 'associazione terroristica' è una parodia della giustizia e sottolinea il devastante impatto del giro di vite delle autorità turche dopo il fallito colpo di stato", è stata la reazione di Amnesty, che chiede il suo "immediato e incondizionato rilascio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS