Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte costituzionale turca ha ordinato la rimozione del blocco all'accesso a Youtube imposto da due mesi dal governo islamico-conservatore, giudicando la decisione dell'esecutivo una violazione della libertà di espressione. Lo riferiscono media turchi.

Il sito era stato bloccato dalle autorità per ragioni di "sicurezza nazionale" il 27 marzo, dopo la pubblicazione di una riunione riservata di alti funzionari turchi sulla guerra in Siria.

SDA-ATS