Navigation

Turchia: Davutoglu, vogliamo 'asse di democrazia' con Egitto

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 settembre 2011 - 10:10
(Keystone-ATS)

La creazione di un "asse della democrazia" fra Turchia ed Egitto è stato auspicato dal ministro degli Esteri Turco, Ahmet Davutoglu. "Questo è quanto vogliamo", ha detto Davutoglu in un'intervista al New York Times: "non sarà un asse contro qualsiasi altro paese paese - non contro Israele, non contro l'Iran, contro nessun altro", ha sottolineato Davutoglu aggiungendo che "questo sarà un asse di democrazia, reale democrazia".

Il ministro turco ha ricordato che le Egitto e Turchia sono le "due più grandi nazioni della nostra regione da nord a sud, dal Mar Nero giù fino alla valle del Nilo in Sudan". Il Nyt aggiunge che nella regione i due paesi sono i più forti militarmente e i più popolosi e questo nuovo asse di potere si creerebbe in un momento in cui l'influenza americana in medio oriente sta diminuendo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?