Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier uscente turco Ahmet Davtoglu, incaricato ieri di formare un governo ad interim che dovrà guidare la Turchia fino al voto anticipato del primo novembre, ha proposto oggi a 11 membri dei partiti di opposizione di entrare a far parte dell'esecutivo.

Si tratta di 5 deputati del socialdemocratico Chp, seconda forza in parlamento, e 3 a testa del nazionalista Mhp e del filo-curdo Hdp. I candidati a far parte del governo elettorale dovranno decidere se accettare o meno l'invito entro le 18 (le 17 in Svizzera) di domani.

Il Chp e il Mhp hanno escluso la loro partecipazione al governo, ma Davutoglu ha detto di essere pronto ad accettare i membri di questi partiti anche contro la volontà dei loro leader. Se nessuno dovesse entrare nel nuovo esecutivo, i loro posti sarebbero occupati da tecnici esterni al parlamento.

L'Hdp ha invece annunciato la volontà di accettare la proposta, portando per la prima volta i curdi nel governo di Ankara. L'esecutivo elettorale, che non ha bisogno di un voto di fiducia del parlamento, deve essere formato entro questa settimana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS