Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli esteri turco Ahmet Davutoglu, 55 anni, è stato scelto come nuovo premier e leader del partito oggi dalla direzione del partito islamico Akp, che ha la maggioranza assoluta in parlamento, quale successore di Recep Tayyip Erdogan, eletto capo dello Stato il 10 agosto.

La designazione di Davutoglu, ampiamente prevista, è stata annunciata dallo stesso Erdogan in un discorso trasmesso in diretta televisiva.

Davutoglu, un fedelissimo del premier uscente, riceverà formalmente l'investitura del partito islamico durante il congresso straordinario dell'Akp del 27 agosto.

L'indomani Erdogan prenderà le sue nuove funzioni di capo dello stato, in sostituzione del compagno di partito Abdullah Gul, e subito incaricherà Davutoglu di formare il nuovo governo.

Al potere da 12 anni, Erdogan ha vinto al primo turno, nonostante le accuse di corruzione e di autoritarismo, le presidenziali del 10 agosto.

Davutoglu, un docente universitario di scienze politiche, è stato nominato ministro degli esteri da Erdogan nel 2009.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS