Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La crisi irachena e l'espansione dei jihadisti nel Nord del paese hanno provocato questo pomeriggio una rissa nell'aula del parlamento turco fra deputati del partito islamico Akp del premier Recep Tayyip Erdogan, candidato alle presidenziali del 10 agosto, e del partito nazionalista Mhp, riferisce la stampa di Ankara.

A innescare gli scontri fisici fra onorevoli, con episodi di pugilato e nasi sanguinanti, è stata una interpellanza al governo nella quale il nazionalista Sinan Ogan ha accusato Erdogan di non aiutare i turkmeni iracheni, anche loro vittime della violenza dell'Isis

Su twitter Ogan ha riferito che "sessanta" deputati Akp si sono scagliati contro i banchi del Mhp. Hurriyet on line riferisce che Ogan è stato colpito da un pugno al naso fra l'altro dal deputato islamico Muhittin Aksak, di recente fotografato sul proprio banco nell'aula mentre guardava sul computer un combattimento di boxe.

L'opposizione ha più volte accusato Erdogan di appoggiare in Siria non solo i ribelli sunniti "ufficiali" dell'Esl ma anche i gruppi armati vicini ad Al Qaida come l'Isis e il Fronte an Nusra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS