Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non sarebbe stato un attacco terroristico ma un incidente durante lavori di riparazione di un mezzo blindato a provocare l'esplosione di stamani all'interno di una stazione di polizia a Diyarbakir, "capitale" curda nel sudest della Turchia.

È quanto emerge dalle prime indagini, secondo i media locali. Le cause dell'esplosione non sono ancora state confermate ufficialmente, ma lo stesso ministro degli interni, Suleyman Soylu, suggerisce che non si sia trattato di un attentato, sostenendo in base alle prime informazioni che "non c'è stato un intervento esterno". Secondo la prefettura locale, lo scoppio ha provocato almeno un morto e diversi feriti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS