Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Venticinque soldati sono rimasti uccisi nell'esplosione di un deposito di munizioni ad Afyon, nell'ovest della Turchia. Lo comunica l'esercito precisando che un'inchiesta è stata aperta per accertare le cause dell'incidente che per ora sono sconosciute.

Il ministro dell'ambiente turco Veysel Eroglu ha escluso che l'esplosione del deposito di munizioni sia stata causata da un "attacco terroristico". "Sono convinto che si tratti di un incidente avvenuto mentre si stavano maneggiando delle granate. Non è stato un sabotaggio", ha detto.

A causa dell'esplosione, diverse centinaia tra granate e altre munizioni sono sparpagliate attorno al deposito e ora saranno disinnescate dagli artificieri dell'esercito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS