Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La giornalista olandese Frederike Geerdink verrà espulsa dalla Turchia dopo essere stata fermata domenica notte nella provincia sudorientale di Hakkari. Lo riferisce l'agenzia di stampa statale Anadolu.

La reporter, fermata mentre seguiva una dimostrazione organizzata da un gruppo di "scudi umani" sul conflitto in corso tra esercito di Ankara e Pkk curdo, era stata rilasciata temporaneamente ieri sera insieme ad altre 5 persone, parte dei 31 membri del gruppo fermati nello stesso blitz.

Geerdink, che vive in Turchia dal 2006 e dal 2012 risiede stabilmente a Diyarbakir, principale città curda del sud-est, si occupa essenzialmente della questione curda. La giornalista era già stata arrestata a gennaio con l'accusa di propaganda a favore del Pkk, ma ad aprile era stata prosciolta.

Nei giorni scorsi erano stati espulsi dalla Turchia i due giornalisti britannici di Vice News Jake Hanrahan e Philip Pendlebury, arrestati a fine agosto nel sud-est con l'accusa di "terrorismo" mentre stavano realizzando un reportage sui rinnovati scontri tra Turchia e Pkk. Resta invece in carcere l'interprete iracheno fermato con loro, Mohammed Ismael Rasool.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS