Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Atterreranno giovedì in Turchia i primi 17 voli charter con turisti dalla Russia dopo l'abbattimento a novembre del jet di Mosca al confine con la Siria. Lo fa sapere l'autorità di Ankara per l'aviazione civile (Shgm).

La rimozione del blocco ai charter e alla vendita di pacchetti turistici in Turchia da parte dei tour operator russi è stata decisa dal presidente russo Vladimir Putin, dopo la distensione avviata la settimana scorsa da una lettera di scuse inviatagli dal suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan.

I due leader hanno avuto una conversazione telefonica mercoledì e, secondo quanto auspicato da Ankara, potrebbero incontrarsi già a fine luglio o inizio agosto.

L'assenza dei viaggiatori russi - calati di oltre il 90% - ha colpito duramente il turismo in Turchia, che a maggio, anche per gli effetti della minaccia terroristica, ha fatto segnare il calo peggiore dal 1994 (-34,7%).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS