Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Proteste pro-giornalisti in Turchia.

KEYSTONE/AP/EMRAH GUREL

(sda-ats)

Una giornalista del Wall Street Journal, Ayla Albayrak, è stata condannata da un tribunale in Turchia a 2 anni e 1 mese di carcere per "propaganda terroristica" in relazione a un'inchiesta dell'estate 2015 sulla ripresa del conflitto tra Ankara e il Pkk curdo.

Lo rende noto lo stesso quotidiano, precisando che la reporter, che ha doppia cittadinanza turca e finlandese, si trova al momento negli Stati Uniti e intende fare appello contro la sentenza.

Secondo l'osservatorio per la libertà di stampa P24, i giornalisti attualmente detenuti in Turchia sono 169, più che in ogni altro Paese al mondo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS