Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"È opinione della cancelliera Angela Merkel che il processo di pace abbia una grande importanza per la Turchia e per questo spera che presto vi siano nuovi passi".

È quanto ha detto la vice portavoce del governo tedesco, Christiane Wirtz, in relazione alla decisione annunciata ieri dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan di sospendere il processo tra il governo turco e i militanti curdi del Pkk perché, ha affermato, "non è possibile portare avanti il processo di pace con coloro che minacciano la nostra unità e fratellanza nazionale".

Anche dal ministero degli Esteri tedesco arriva l'auspicio di una ripresa dei negoziati perché, ha detto la vice portavoce, Sawsan Chebli, "per il futuro della Turchia è meglio se mantiene e continua questo processo di pace".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS