Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un tribunale di Istanbul ha emesso un nuovo mandato d'arresto per Ekrem Dumanli, ex direttore del quotidiano turco di opposizione Zaman, commissariato una settimana fa.

Il giornalista, riferisce l'Anadolu, è accusato di vilipendio nei confronti del presidente Recep Tayyip Erdogan. Dumanli era già stato arrestato nel dicembre 2014 con l'accusa di far parte del presunto "Stato parallelo" del magnate e imam Fethullah Gulen, ex alleato poi nemico di Erdogan. Su Dumanli pendevano già 2 mandati d'arresto.

Dumanli non si è presentato in tribunale e risulterebbe irreperibile. Nello stesso processo per presunte offese a Erdogan è imputato anche l'ex direttore dell'edizione inglese di Zaman, Bulent Kenes, che in aula ha negato le accuse. Per lui non è stato richiesto l'arresto. Entrambi rischiano fino a 11 anni e 4 mesi di carcere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS