Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un nuovo rinvio a giudizio è stato deciso dal tribunale di Van, nella Turchia orientale, per la co-leader del partito filo-curdo Hdp, Figen Yuksekdag, che rischia fino a 5 anni di carcere in un processo dove è imputata per offese al presidente Recep Tayyip Erdogan.

Con la stessa accusa, riferisce l'agenzia statale Anadolu, un rinvio a giudizio è stato chiesto anche per l'altro leader dell'Hdp, Selahattin Demirtas, che rischia invece 4 anni.

Entrambi sono già detenuti da oltre 3 mesi in regime di massima sicurezza con accuse di "terrorismo" per un presunto sostegno al Pkk, insieme ad altri 10 deputati dello stesso partito.

Secondo i calcoli dell'ufficio legale dell'Hdp, per Demirtas sono stati chiesti finora 486 anni e due ergastoli, mentre Yuksekdag rischia 192 anni e un ergastolo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS