Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La decisione della Commissione elettorale suprema turca (Ysk) di conteggiare come valide le schede senza timbro ufficiale nel referendum di ieri ha ridotto importanti garanzie contro i brogli.

Lo ha detto Tana de Zulueta, a capo della missione internazionale di osservatori dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e dell'Ufficio per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODIHR), precisando tuttavia di "non aver avuto finora nessun contatto" con l'Ysk e di non avere il "compito di giudicare".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS