Tutte le notizie in breve

Osservatori dell'Osce hanno giudicato insufficienti le garanzie democratiche durante la campagna.

KEYSTONE/MANUEL LOPEZ

(sda-ats)

La campagna per il referendum in Turchia sul rafforzamento dei poteri del presidente Recep Tayyip Erdogan non è avvenuta nel rispetto degli standard internazionali.

Lo ha indicato oggi una missione comune di osservatori dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e del Consiglio d'Europa.

"In generale, il referendum" sul presidenzialismo di ieri in Turchia "non è stato all'altezza degli standard del Consiglio d'Europa. Il contesto legale è stato inadeguato allo svolgimento di un processo genuinamente democratico". Lo ha detto Cezar Florin Preda, a capo della delegazione di osservatori dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve