Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo i primi dati diffusi da Cumhuriyet dopo lo spoglio del 70% delle schede alle politiche turche, l'Akp di Erdogan avrebbe il 43,6% (269 seggi, sotto la maggioranza assoluta).

Il Chp di Kemal Kilicdaroglu otterrebbe il 24,3% (123 seggi), l'Mhp di Bahceli il 17,1% (86) e il partito curdo supererebbe la soglia del 10%, con il 10,6% (72 seggi).

Il voto, dopo le tensioni delle settimane scorse, è blindato. Per garantire la sicurezza, il governo turco ha schierato un totale di 404mila forze di sicurezza tra polizia e gendarmeria che dovranno restare a 15 metri dai seggi. Già questa mattina si sono verificati i primi incidenti.

Oltre 100mila sono i cittadini mobilitati per controllare le operazioni di spoglio alla luce dei forti timori di brogli emersi in questi giorni. "Lavorerò fino al mattino per assicurarmi che le misure di sicurezza funzionino", ha detto oggi dopo aver votato il ministro uscente dell'Energia Taner Yildiz, che lo scorso anno attribuì all'ingresso di un gatto in una centralina elettrica il blackout in 22 province durante lo spoglio del voto amministrativo.

Il risultato del candidato premier dell'Hdp Selahattin Demirtas sarà decisivo: se l'Hdp supererà per la prima volta la soglia di sbarramento del 10%, il partito Akp di Erdogan potrebbe anche perdere la maggioranza assoluta.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS