Navigation

Turchia: rimpatriati 11 jihadisti francesi dell'Isis

Rimpatriate in particolare donne KEYSTONE/EPA/VALDRIN XHEMAJ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 dicembre 2019 - 09:59
(Keystone-ATS)

La Turchia ha rimpatriato 11 presunti foreign fighter francesi dell'Isis. Lo rende noto il ministero dell'Interno di Ankara. Secondo fonti di Parigi, si tratterebbe in maggioranza di donne.

Sale così ad almeno 70 il numero dei supposti jihadisti del Califfato espulsi dallo scorso 11 novembre, tra cui 37 cittadini di Stati Uniti e Unione europea - per lo più tedeschi - e 33 di altri Paesi.

Secondo le autorità, nei centri di detenzione gestiti dalla Turchia si trovano circa 1.200 foreign fighter. Ankara sostiene di volerli rimpatriare tutti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.