Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Guardia Costiera turca ha salvato 82 migranti su un barcone alla deriva 24 miglia al largo della costa di Istanbul, riferisce la stampa locale. Fra di loro, precisa Hürriyet online, c'erano 20 donne e 15 bambini.

I trafficanti avevano promesso di portare il gruppo in Romania, ma poi avevano abbandonato la barca nelle acque turche. Alla deriva, rimasti da due giorni senza acqua e cibo, i migranti - per lo più afghani, siriani e iraniani - hanno acceso un fuoco per attirare l'attenzione dei soccorsi.

Il flusso di immigrati illegali in mare al largo della Turchia, diretti verso l'Ue, è in forte crescita a causa delle crisi nei paesi dell'Est mediterraneo, in particolare in Siria e Iraq.

Dall'inizio dell'anno la guardia costiera turca ha intercettato 7.540 immigrati che cercavano di raggiungere la Grecia attraverso il Mare Egeo, ha indicato oggi l'ufficio del governatore di Smirne. Nel 2012 le persone intercettate erano state 2.531. Finora sono stati arrestati 44 trafficanti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS