Navigation

Turchia: Sarah Ferguson sotto processo per film su orfani

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2012 - 16:51
(Keystone-ATS)

Si è aperto oggi ad Ankara il processo contro la duchessa di York Sarah Ferguson, ex-moglie del principe Andrea d'Inghilterra, accusata di "violazione della vita privata di minori" per avere filmato di nascosto nel 2008 le condizioni di vita difficili di alcuni bambini in un orfanotrofio turco. L'accusa chiede una condanna fino a 22 anni di carcere.

Il governo britannico ha però respinto la richiesta della giustizia turca di estradare la duchessa, che non era presente in aula oggi. Lo riferisce "Hurriyet" online. Gli avvocati di Sarah Ferguson hanno chiesto un rinvio dell'udienza per consentire alle parti di raggiungere un compromesso che chiuda la causa. La corte ha accettato di rinviare la prossima udienza a una data non precisata.

Le immagini girate di nascosto dalla duchessa nell'orfanotrofio di Saray, vicino ad Ankara, mostravano fra l'altro un bambino handicappato che si trascinava per terra per avvicinarsi alla luce del sole e un altro chiuso in una scatola in legno. Ferguson le aveva integrate in un documentario diffuso sulla tv privata inglese ITV1. Le autorità di Ankara avevano criticato duramente l'operato della duchessa, accusata di avere voluto denigrare la Turchia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?