Tutte le notizie in breve

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

KEYSTONE/AP Presidency Press Service/STF

(sda-ats)

Ennesima ondata di 'purghe' in Turchia dopo il fallito golpe dell'estate scorsa. Il governo ha emanato due nuovi decreti che sospendono quasi 4.000 dipendenti pubblici e bloccano anche i programmi tv dedicati agli incontri per trovare l'anima gemella.

Lo riferisce Turkish Minute.

Tra i 3.974 sospesi ci sono impiegati dei ministeri della Giustizia e degli Affari religiosi, guardie carcerarie, accademici. Nei nuovi decreti, vengono chiuse 14 associazioni mentre ad altre 5 viene consentita la riapertura. Allo stesso modo, 731 persone che erano state sospese potranno tornare al lavoro.

Finora oltre 120mila persone sono state sospese dai loro incarichi e oltre 40mila arrestate, perché sospettate di legami con i responsabili del fallito golpe del luglio scorso.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve