Navigation

Turchia: tutti assolti al processo Gezi Park

Manifestazione a Istanbul lo scorso mese di maggio in occasione dell'anniversario delle proteste antigovernative di Gezi Park del 2013. KEYSTONE/EPA/SEDAT SUNA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2020 - 14:00
(Keystone-ATS)

Il tribunale di Silivri a Istanbul ha assolto tutti gli imputati nel processo contro alcune delle figure di maggior spicco delle proteste antigovernative di Gezi Park del 2013.

Tra questi anche il noto imprenditore e filantropo turco Osman Kavala, in carcerazione preventiva da oltre due anni, che rischiava l'ergastolo.

I giudici hanno deciso l'assoluzione di tutti i 16 imputati - sette dei quali processati in contumacia - per "assenza di prove sufficienti" rispetto all'accusa di aver tentato di rovesciare il governo di Recep Tayyip Erdogan, decretando anche il rilascio immediato di Kavala, l'unico ancora in detenzione cautelare.

La sentenza giunge al termine di un processo fortemente criticato dalle organizzazioni non governative (ong) locali e internazionali per i diritti umani e la libertà d'espressione, tra cui Amnesty International e Human Rights Watch. Ad assistere all'udienza c'erano oggi in aula deputati di opposizione e rappresentanti diplomatici di diversi Paesi europei, oltre che di Usa e Canada.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.