Tutte le notizie in breve

Si preannuncia positiva la stagione estiva per il turismo svizzero: è quanto indicano oggi le previsioni del KOF, il Centro di ricerche congiunturali del Politecnico federale di Zurigo.

Il numero dei pernottamenti dovrebbe segnare una crescita dell'1,7%, dopo l'aumento dello 0,6% registrato durante l'inverno.

Il KOF afferma che la progressione dovrebbe riguardare in particolare gli ospiti stranieri, provenienti da mercati lontani quali la Cina e gli Stati Uniti, a beneficio delle regioni alpine e delle città. Su base annua, calcola il Centro, i pernottamenti dei turisti stranieri saliranno in estate del 2,1%, mentre per gli svizzeri la crescita si fermerà all'1%.

Le prospettive appaiono ottimistiche anche sull'arco dei prossimi due anni: "la domanda interna continuerà a svilupparsi in modo favorevole e la domanda dall'estero si riprenderà in modo notevole".

Il KOF sottolinea che il settore paralberghiero assume in Svizzera un ruolo sempre più importante, in particolare nell'area alpina: su scala nazionale rappresenta circa il 44% dei letti disponibili e il 30% dell'insieme dei pernottamenti.

In crescita è segnalata la piattaforma di prenotazioni e condivisione Airbnb, che guadagna terreno nelle città e nelle regioni dotate di numerose case di vacanza. L'espansione dovrebbe continuare e la concorrenza per gli alberghi tradizionali dovrebbe quindi accentuarsi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve