Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il giovane è stato arrestato su un bus a lunga percorrenza diretto in Germania.

KEYSTONE/WALTER BIERI

(sda-ats)

Ci sono anche svizzeri tra i turisti del crimine: uno di loro è stato fermato mercoledì sera a Weil am Rhein, cittadina tedesca appena oltre il confine di Basilea Città, mentre stava recandosi in Germania a bordo di un autobus a lunga percorrenza. Adesso è in carcere.

Sul 25enne svizzero non solo pendeva un mandato di arresto ma anche un divieto d'ingresso in Germania, dalla quale era stato espulso per dieci anni dopo una condanna penale, ha indicato oggi l'Ispettorato della polizia federale tedesca a Weil.

Il giovane era stato condannato da un tribunale tedesco a un anno e cinque mesi di carcere per una rapina a mano armata compiuta nel 2014. Era inoltre ricercato dalla magistratura di Rostock, nell'estremo Nord della Germania, per tre casi di furto e dodici di viaggio senza biglietto.

Secondo indicazioni delle autorità tedesca, il 25enne vive da diversi anni per strada tra la Svizzera e la Germania senza fissa dimora. Il pullman sul quale è stato arrestato era diretto nel nord della Germania.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS