Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Modern Family" e "Homeland" sono i vincitori della 64ma edizione degli Emmy's Awards, andati in onda domenica, dal Nokia Theatre di Los Angeles. Il thriller psicologico "Homeland", basato su una serie israeliana e che racconta una missione in Iraq, ha vinto tutti i più importanti premi assegnati ai dramas: migliore serie drammatica, migliore attore drammatico Damian Lewis, migliore attrice drammatica Claire Danes e migliore sceneggiatura.

"Modern Family" ha vinto nelle categorie migliore commedia , miglior attore non protagonista Eric Stonestreet, migliore attrice non protagonista Julie Bowen e migliore regista: Steven Levitan. I migliori attori protagonisti sono Jon Cryer per Due uomini e mezzo e Julia Louis-Dreyfus che in "Veep" interpreta il vicepresidente degli Stati Uniti.

Statuette anche per i divi del cinema prestati al piccolo schermo come Julianne Moore, migliore attrice protagonista per la sua interpretazione di Sarah Palin in "Game Change", che racconta gli errori della campagna repubblicana alle elezioni presidenziali del 2008 e Kevin Costner premiato nella stessa categoria al maschile per "Hatfields & McCoys".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS