Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I servizi segreti americani hanno avvertito il Vaticano che la Santa Sede è il prossimo bersaglio negli obiettivi della lista dell'Isis. Lo ha riferito stasera in apertura del telegiornale la tv di Stato israeliana Canale 1, che non ha fornito altri dettagli.

La notizia "esclusiva" - ma senza ulteriori specifiche - che ha aperto il telegiornale è dell'esperto di questioni mediorientali di Canale 1 Oded Granot. Successivamente è stata ripresa in un tweet da Ayala Hasson, che è la direttrice del Tg.

Il Vaticano è un "possibile obiettivo" dell'Isis ma al momento "non ci sono segnali concreti" che possano far pensare ad un attacco. Lo si apprende da fonti dell'intelligence italiana alla quale Mossad e Cia avrebbero inviato nei giorni scorsi informative in cui si analizzano i possibili scenari, senza però indicare elementi concreti di rischio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS