Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mille tassisti provenienti da mezza Europa (Belgio, Francia, Spagna, Portogallo e Germania) manifesteranno domani a Bruxelles per protestare contro Uber, il servizio di auto a noleggio con conducente.

Le imprese di taxi europee criticano Uber per aver creato una situazione di concorrenza sleale, in particolare con una mano d'opera non dichiarata.

"L'obiettivo è sensibilizzare il pubblico e i politici sulle pratiche illegali e fraudolente di Uber. Abbiamo già domandato varie volte alle autorità di porre fine a questa situazione che rischia di uccidere il settore dei taxi", dice Pierre Steenberghen, il segretario generale del gruppo nazionale dei taxi belga.

I manifestanti si raduneranno nel primo pomeriggio per bloccare il quartiere europeo di Bruxelles. Il loro scopo è di richiamare l'attenzione della Commissione europea.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS