Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le ripercussioni negative del rafforzamento del franco sulla congiuntura sono destinate a continuare: per l'anno in corso, UBS conferma una crescita dell'1% per il 2016 e dell'1,5% per il 2017.

A frenare il PIL dovrebbero essere gli investimenti. Il franco forte e l'insicurezza politica, dovuta anche all'applicazione dell'iniziativa UDC contro l'immigrazione di massa approvata nel febbraio 2014, avranno un effetto frenante sulla propensione degli investitori ad impegnarsi in nuovi progetti.

A soffrirne sarà anche il settore delle costruzioni, spumeggiante negli ultimi anni. La forte attività recente di questo settore, unita al rallentamento dell'immigrazione, fa infatti temere un incremento delle superfici sfitte.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS