Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La giustizia francese chiede un processo nei confronti di UBS. Accusa il gigante bancario elvetico di aver organizzato un esteso sistema di frode fiscale in Francia, si apprende da fonti vicine all'inchiesta.

Il ministero pubblico ha chiesto oggi il rinvio a giudizio di UBS per "riciclaggio con l'aggravante della frode fiscale" e della sua filiale francese per "complicità", aggiunge la fonte. Ha inoltre chiesto un processo per Raoul Weil, ex numero tre del gruppo bancario già giudicato negli USA, e tre quadri della banca in Francia.

UBS è sospettata di aver messo in atto, tra il 2004 e il 2012, un meccanismo volto a incitare facoltosi clienti francesi ad aprire conti in Svizzera all'insaputa del fisco del loro Paese. UBS alla fine del 2014 ha già dovuto versare una cauzione di 1,1 miliardi di euro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS