Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La commissione dell'economia e dei tributi del Consiglio nazionale ha approvato per 15 voti a 7 una dichiarazione contraria al progetto di accordare il discarico agli ex manager di UBS attivi nel periodo 2007-2009, durante il quale l'istituto ha rischiato di fallire. Su questo aspetto dovranno esprimersi domani a Basilea gli azionisti della banca.
"Si tratta soprattutto di una dichiarazione simbolica", ha fatto notare oggi davanti alla stampa il presidente della commissione Hansruedi Wandfluh (UDC/BE). La maggioranza ha voluto segnalare tuttavia il proprio scontento per la politica condotta dalla banca negli ultimi tempi, in particolare in materia di bonus.
Una minoranza ha argomentato che il discarico è di competenza dei soli azionisti e che non tocca alla commissione esprimersi in merito.

SDA-ATS