Navigation

UBS: propone due donne per il Consiglio di amministrazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 febbraio 2012 - 10:10
(Keystone-ATS)

L'UBS proporrà due donne per l'elezione nel consiglio di amministrazione (CdA) in programma il 3 maggio: Beatrice Weder di Mauro e Isabelle Romy. Due posti sono vacanti perché Bruno Gehrig e Kaspar Villiger non si ripresentano.

Weder di Mauro (47 anni) è professoressa di economia, politica economica e macroeconomia internazionale all'università Johannes Gutenberg de Mainz (D) dal 2001 e dal 2004 è membro del Consiglio tedesco degli esperti economici. Tra il 1994 e il 1997 ha lavorato come economista presso la Banca Mondiale e il Fondo Monetario Internazionale (FMI) a Washington e dal 2010 è membro dello European Advisory Group dell'FMI.

Isabelle Romy, nata nel 1965, è partner nello studio legale Niederer Kraft & Frey, con sede a Zurigo, attivo a livello internazionale. Specializzata in contenziosi e arbitrati internazionali, è anche professore associato all'università di Friburgo e al Politecnico di Losanna (EPFL) dal 1996. Tra il 2003 e il 2008 è stata giudice sostituto del Tribunale federale e dal 2002 è anche membro della Commissione sanzioni della Borsa svizzera SIX.

Kaspar Villiger, presidente del Consiglio di amministrazione, si è detto felice di poter proporre agli azionisti due personalità internazionalmente riconosciute ed è convinto che la loro esperienza si rivelerà utile per UBS. Attualmente nel Cda di Ubs c'è una sola donna, l'ex responsabile delle finanze di Swiss Re, Ann Godbehere. Il nuovo presidente del CdA sarà Alex Weber.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?