Navigation

UBS: scelta CEO definitivo, lodi di Villiger per Sergio ErmottI

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2011 - 10:15
(Keystone-ATS)

UBS non vuole essere messa sotto pressione nella scelta definitiva del suo CEO, ma intanto il presidente del consiglio di amministrazione (Cda) Kaspar Villiger tributa elogi pubblici all'attuale numero uno ad interim Sergio Ermotti.

"Sono impressionato da come il team guidato da Sergio Ermotti stia portando avanti la nostra strategia", ha affermato ieri sera l'ex ministro delle finanze durante un convegno organizzato dall'università di Zurigo, in dichiarazioni riportate dalla Reuters.

Le parole di apprezzamento danno così nuova linfa alle voci che vogliono Ermotti molto vicino all'obiettivo: il Cda avrebbe fatto la sua scelta e la nomina sarebbe solo una formalità, sosteneva sabato il Tages-Anzeiger, citando fonti informate. L'investitura ufficiale avverrebbe prima del 17 novembre, data in cui i vertici della banca si riuniranno a New York con gli investitori: un momento importante in cui l'istituto potrebbe presentarsi con una dirigenza già consolidata.

Ufficialmente comunque nulla è ancora certo. "Non vogliamo rimandare la decisione all'infinito, ma non vogliamo lasciarci mettere sotto pressione", ha detto ieri Villiger. Secondo la stampa l'ostacolo principale per Ermotti è rappresentato dal futuro nuovo presidente del Cda, l'ex numero uno della Bundesbank Axel Weber, che preferirebbe un manager esterno del gruppo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?