Navigation

UBS: tre ex manager giudicati colpevoli di frode negli Usa

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2012 - 10:17
(Keystone-ATS)

Tre ex quadri di UBS sono stati giudicati ieri negli Stati Uniti colpevoli di frode in relazione ad investimenti realizzati da enti pubblici locali, indica un comunicato del Dipartimento della Giustizia (DoJ) statunitense.

I tre ex manager hanno cospirato con varie istituzioni finanziarie e un intermediario per frodare le gare d'appalto lanciate dalle collettività per investire i redditi di emissioni di obbligazioni, si legge nella nota. L'obiettivo era di "aumentare il numero e la redditività degli investimenti affidati ad UBS". I fatti contestati sono avvenuti a più riprese tra marzo 2001 e novembre 2006.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.