Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - I versamenti pensionistici milionari effettuati da UBS a favore della coppia dirigenziale Peter Kurer/Marcel Rohner, al momento della partenza dei due manager, non hanno alcuna rilevanza penale: lo ha stabilito la procura zurighese, che ha chiuso con un non luogo a procedere l'inchiesta avviata dopo una denuncia presentata da Hans-Jacob Heitz, avvocato e difensore degli interessi di numerosi piccoli azionisti dell'istituto.
Secondo Heitz i pagamenti - rispettivamente 3,3 milioni di franchi all'allora presidente del consiglio di amministrazione Kurer e 1,2 milioni all'ex numero uno della direzione Rohner - erano completamente arbitrari. Il giurista ipotizzava il reato di amministrazione infedele.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS