Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - L'UBS è diposta a pagare di più per le spese causate alla Confederazione. Lo ha affermato ieri sera il presidente del consiglio di amministrazione Kaspar Villiger, durante la trasmissione "Arena" della TV svizzerotedesca.
"Se il Consiglio federale vuole che partecipiamo maggiormente alle spese lo faremo, anche se la fattura dovesse superare i 30 milioni di franchi", ha dichiarato l'ex consigliere federale. Villiger ha aggiunto di essersi già espresso in tal senso sei mesi fa con la ministra della giustizia Eveline Widmer-Schlumpf.
Adducendo la mancanza di una base legale, Berna ha annunciato che può fatturare all'UBS un solo milione di franchi, a titolo di emolumento, per l'aiuto fornito alla banca nel contenzioso giudiziario con gli Stati Uniti. I costi della Confederazione per la prima richiesta di assistenza amministrativa del luglio 2008 ammontano a 1,5 milioni di franchi. Per l'esame della seconda richiesta, quella dell'agosto 2009, le spese potrebbero però raggiungere i 37 milioni. Cui si aggiungono gli 8,6 milioni previsti per aumentare il numero di giudici al Tribunale amministrativo federale dal 2009 al 2011.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS