Navigation

UBS resta numero uno in Asia per emissione titoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2013 - 11:09
(Keystone-ATS)

UBS continua ad essere in vetta alla classifica in Asia per le emissioni di nuovi titoli e per le entrate in borsa. Al secondo posto della lista stilata da Thomson Reuters - gruppo anglo-canadese specializzato nell'informazione finanziaria - si piazza Goldman Sachs, seguita dal Credit Suisse, che ha quindi compiuto un grosso balzo dall'ottava posizione dello scorso anno.

Nel 2013 UBS ha gestito in Asia transazioni sul mercato dei titoli e dei capitali per un volume complessivo di oltre 18 miliardi di dollari, si legge nel commento alla graduatoria pubblicata oggi.

In generale il mercato (che non contempla il Giappone) ha subito un calo del 5%, assestandosi a circa 164 miliardi di dollari. La flessione ha interessato in particolare gli istituti americani e Deutsche Bank, che si è mantenuta al sesto posto della classifica pur registrando un calo del 25% delle sue attività in Asia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.