Navigation

UBS-USA: FINMA ricorre contro sentenza TAF su trasmissione dati

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2010 - 14:36
(Keystone-ATS)

BERNA - L'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziaria (FINMA) ricorre contro la sentenza del Tribunale amministrativo federale (TAF), che il 5 gennaio scorso aveva giudicato illegale la trasmissione al fisco americano dei dati relativi a circa 300 clienti di UBS. In un comunicato odierno la FINMA annuncia di aver impugnato il provvedimento presso il Tribunale federale.
"La FINMA coglie l'occasione per sottoporre alla verifica del TF il margine legale di manovra concessole dalla legge vigente quale ultima istanza nelle situazioni di crisi", si legge nella nota.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.